28 aprile/ogr

OGR – LE OFFICINE DELLA MEMORIA: 28 aprile 2018 ore 9.30 Assemblea Pubblica in Occasione della Giornata Mondiale delle vittime dell’Amianto

Bologna, 16 aprile 2018

Il 28 aprile 2018 in occasione della Giornata Mondiale delle Vittime dell’Amianto, la CGIL Emilia Romagna, la Camera del Lavoro Metropolitana di Bologna, la RSU/RLS delle Officine, l’AFeVA Emilia Romagna e il Quartiere Porto-Saragozza organizzano una

lo stabilimento OGR Bologna

ASSEMBLEA PUBBLICA

Sabato 28 aprile 2018 – ore 9.30

Sala consiliare del Quartiere Porto Saragozza

via dello Scalo, 21 – BOLOGNA

dal Titolo:

LAVORO-SALUTE-BONIFICA-RIQUALIFICAZIONE

OGR – LE OFFICINE DELLA MEMORIA

DALLA STRAGE DI AMIANTO AD UNA RISORSA PER I CITTADINI DI BOLOGNA E DEL QUARTIERE PORTO-SARAGOZZA

Scarica la locandina

Scarica l’invito con il programma 

Attualmente nell’area di Via Casarini, 25, le attività produttive sono ancora in corso.
Si stanno svolgendo ora le attività di spostamento dell’attività produttiva e probabilmente nella prima metà del 2018 tutti i lavoratori delle Officine Grandi Riparazioni (oggi OMC ETR Bologna) di Trenitalia saranno trasferiti in un’altra struttura al Lazzaretto, dove continueranno ad operare nell’ambito della manutenzione nazionale del materiale rotabile sia pur in modo parziale e limitatamente agli apparati.

Le Officine dall’interno: una cascata di luce

Certamente fra breve si chiuderà una fase storica e ciò non può che costituire una cesura rispetto alla storia precedente, un fatto traumatico per la comunità dei lavoratori, sia sul piano professionale, sia sul piano delle identità collettive ed individuali . Una storia cominciata nel 1908 sull’area di via Casarini.

Un’eccellenza nel panorama industriale, che ha permesso lo sviluppo del sistema ferroviario. Ma è stata anche una storia drammatica, la storia della irresponsabilità dei gruppi dirigenti delle ferrovie dello stato che con le loro scelte hanno esposto migliaia di lavoratori inconsapevoli all’amianto.
Una strage che si poteva evitare, sulla base delle conoscenze scientifiche dell’epoca e di un uso adeguato e conforme alle leggi di moduli organizzativi, tecnici, e di protezione/informazione ispirati da logiche di prevenzione.
La strage continua ancora oggi e i dati epidemiologici raccolti e resi pubblici nel 2017 dai Servizi di prevenzione della AUSL ne danno la misura per il passato, ma la realtà di queste morti continua ad accompagnarci e non se ne vede ancora la fine.

Nell’anno passato abbiamo posto alle istituzioni pubbliche diverse questioni che riguardano il futuro di quell’area, dello stabilimento e della memoria di ciò che è avvenuto.

1. Il problema della Bonifica del sito; (Vai alla notizia sul Sito di Interesse Nazionale)
2. La tutela della memoria: museo e monumenti; (Vai alla notizia sul museo ed i monumenti)
3. la tutela del patrimonio architettonico;
4. La potestà del Comune e dei cittadini bolognesi a determinare il futuro uso dell’area, rigorosamente verso utilizzi collettivi e socio-culturali (attualmente nel PSC del Comune di Bologna l’area è destinata a infrastrutture ferroviarie).

Oggi ci rivolgiamo al Comune di Bologna, al fine di chiarire le strategie future per l’area e le necessità di tutela di un patrimonio pubblico.

Il programma della Giornata:

ore 9.30 Elena De Benedictis
Introduzione ai lavori e saluto del Quartiere Porto-Saragozza

9.45 Daniela Cervino SPSAL AUSL Bologna
“Indagine di mortalità in OGR della AUSL di Bologna”
10.15 Tre generazioni di delegati sindacali in lotta per la salute 
Romeo Zazzaroni – La vertenza amianto del 1979
Salvatore Fais – Gli anni dopo la legge 257/92
Gennaro Cardone – Le lotte per la salute oggi
10.45 L’Università per la città, antropologia e architettura per progettare il futuro
Agata Mazzeo – Antropologa
“Amianto e lavoro – la memoria nella costruzione dell’identità cittadina”
Federico Lazzarini – Studente di Architettura
“Una tesi di laurea per le Officine Grandi Riparazioni – recupero di uno spazio urbano”
Nadia Brandalesi – ARTECITTA’ – Un progetto artistico per l’OGR

Le Officine Grandi Riparazioni fra passato, presente e futuro

11.15 Andrea Caselli – Presidente AFEVA ER
“Lavoro, salute, memoria, ambiente : le OGR, una risorsa per la città e il quartiere”
11.45 Valentina Orioli – Assessore Urbanistica ed ambiente comune di Bologna
“Il Sito di Interesse Nazionale OGR e il futuro dell’area: le risposte del Comune di Bologna”
12.30 Conclusione lavori

Guarda il progetto di ARTECITTA’

Per accedere alla documentazione delle lotte sindacali contro l’amianto

 

Annunci

One thought on “OGR – LE OFFICINE DELLA MEMORIA: 28 aprile 2018 ore 9.30 Assemblea Pubblica in Occasione della Giornata Mondiale delle vittime dell’Amianto

  1. Pingback: Festa della Liberazione: 24 aprile 2018 ore 10.00 celebrazione Resistenza alle OGR Bologna |

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...