Prestazione aggiuntiva Fondo Vittime Amianto

Fondo Vittime Amianto: Decreto Ministero del lavoro per il 2019 prestazione aggiuntiva per i malati Professionali 20% della rendita INAIL

Bologna, 5 marzo 2020

E’ stato pubblicato il decreto del Ministero del Lavoro di concerto col MISE che stabilisce, confermandolo: “La misura complessiva della prestazione aggiuntiva del Fondo per le vittime dell’amianto per l’anno 2019 è fissata in misura pari al 20%”.

Scarica la delibera del Ministero (.pdf)

Il provvedimento riguarda le persone affette da patologie asbesto-correlate di origine professionale alle quali INAIL ha riconosciuto la rendita per malattia professionale, e alle quali il Fondo Vittime Amianto eroga una prestazione aggiuntiva in percentuale sulla rendita stessa.

Il valore della prestazione aggiuntiva di cui sopra, al 20% è dovuto alla valutazione delle risorse disponibili, nell’equilibrio fra entrate ed uscite e grazie ai risparmi nelle gestioni degli anni precedenti.

Le maggiori risorse a disposizione, che hanno permesso l’aumento al 20% della prestazione aggiuntiva, dipendono da una Norma Transitoria approvata nella Legge di Bilancio 2018 a valere per il triennio 2018-2020.

leggi tutto sulle misure della legge di bilancio 2018    

E’ quindi urgente, entro il 2020, rivedere le norme che regolano il funzionamento del Fondo Vittime dell’Amianto e il suo finanziamento.

Questo vale sia per i malati di patologie asbesto-correlate di Origine professionale, sia per le vittime di mesotelioma NON professionale, per le quali l’attuale trattamento elevato dal Milleproroghe a 10.000 €, decadrebbe il 31 dicembre 2020.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...