Audizione Camera dei deputati

Pensioni ex-esposti amianto-Fondo vittime amianto: verso la manifestazione dell’8 novembre Audizione alla Commissione Lavoro della Camera di AFeVA

Bologna, 30 ottobre 2018

Per vedere il video completo dell’audizione del 29 ottobre 2018 

Nicola Pondrano per AFeVA Casale Monferrato, Andrea Caselli – Milena Pareschi – Antonio Matteo per AFeVA Emilia Romagna, Salvatore Garau per AFeVA Sardegna hanno partecipato il 29 ottobre 2018 alla audizione della Commissione Lavoro della Camera.

Sono state rappresentate ai Deputati le rivendicazioni degli ex-esposti amianto e dei malati per patologie asbesto correlate per un intervento rapido e risolutivo per garantire i loro diritti previdenziali e assistenziali.

Si è trattato di un importante appuntamento che si collega alla mobilitazione prevista per Giovedì 8 Novembre col presidio previsto a ROMA davanti al Ministero del Lavoro    (vedi tutta la notizia e scopri come prenotare e partecipare)

Nicola Pondrano ha ricordato come il Fondo Vittime Amianto abbia garantito le prestazioni ai malati ed alle loro famiglie in virtù dei risparmi di gestione realizzati negli anni scorsi ed ha sollevato la necessità urgente di rivedere l’assegno che il Fondo eroga ai malati di mesotelioma NON professionali, portandolo almeno a 12.000 € dai 5.600 € attuali.

Si è poi soffermato sulla necessità di aprire la discussione sulla riforma complessiva del Fondo evocando un sistema diverso, più vicino al Fondo Vittime Amianto Francese che gode di ben altri finanziamenti (circa 10 volte) rispetto al Fondo Italiano.

Andrea Caselli, ha portato all’attenzione della Commissione Lavoro, la necessità di fare un’operazione di giustizia che sani la situazione determinata dalla stagione degli atti di indirizzo che hanno causato numerose disparità di trattamento previdenziale e della legge 326/2003, preceduta da un decreto legge, entrato in vigore il 2.10.2003, che ha privato tanti lavoratori ex-esposti del diritto ad anticipare la pensione come previsto dall’art. 13 comma. 8 Legge 257/92. Ha indicato inoltre la necessità di rivedere i criteri dell’Ente Accertatore (INAIL) al fine di evitare, come oggi succede, che tanti lavoratori malati di mesotelioma e di altre patologie asbesto correlate non possano accedere ai diritti previdenziali e assistenziali. L’evoluzione degli ultimi 10 anni della ricerca Epidemiologica e la migliore conoscenza del nesso fra attività lavorativa e patologia, il forte allarme che c’è fra gli ex-esposti in ragione dei dati di mortalità mai stati così gravi, motivano queste richieste.

Tore Garau, ha discusso la necessità di rivedere i criteri applicativi per il riconoscimento dei diritti dei Militari ed ex-Militari per garantire i loro diritti.

Vedi le risoluzioni presentate dai parlamentari sui benefici previdenziali ex-esposti amianto

RISOLUZIONE IN COMMISSIONE 7/00010 – Debora Serracchiani PD

RISOLUZIONE IN COMMISSIONE 7/00051 – Maria Pallini M5S

RISOLUZIONE IN COMMISSIONE 7/00055 – Walter Rizzetto Fratelli D’Italia

RISOLUZIONE IN COMMISSIONE 7/00057 – Guglielmo Epifani Liberi e Uguali

RISOLUZIONE IN COMMISSIONE 7/00059 – Renata Polverini Forza Italia

RISOLUZIONE IN COMMISSIONE 7/00060 – Elena Murelli Lega 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...