assemblea pubblica

CEMENTAL IERI, AMIANTO OGGI: il resoconto di una giornata importante per la giustizia e la prevenzione

13/12/2016

Assemblea molto partecipata (vedi locandina) quella di Correggio indetta da CGIL RE, AFeVA ER, AEAC, CORA. Circa 150 persone hanno seguito gli interventi che si sono succeduti. Ex lavoratori della Cemental, familiari di lavoratori Cemental deceduti a causa dell’amianto che lì si lavorava, delegati sindacali ed RLS, delegazioni di associazioni delle vittime dell’amianto, cittadini di Correggio, hanno seguito con attenzione la presentazione del Dossier sulla vicenda Cemental (versione integrale) presentato da Ciro Maiocchi della Camera del Lavoro di Reggio Emilia.  Nei soli dati raccolti dalla CGIL nei propri archivi, 31 lavoratori della Cemental sono morti di tumore, 19 di questi per Mesotelioma, il tumore legato strettamente all’esposizione alle fibre di amianto 3 sono i casi di decesso di cittadini che vivevano nei pressi dell’azienda, 14 i casi di asbestosi, 9 lavoratori con placche pleuriche, 9 i casi di tumore al polmone correlabili all’amianto. L’incidenza maggiore di quella registrata fra tutti i lavoratori del settore del cemento amianto in provincia di Reggio Emilia. Nei giorni precedenti la CGIL di Correggio ha distribuito 6000 copie del Dossier (versione distribuita) presso i cittadini di Correggio. (leggi l’articolo della Gazzetta di Reggio)

Dopo le introduzioni di Renzo Giannoccolo (CGIL Correggio) e Guido Mora Seg. Gen. della CGIL di Reggio Emilia e la presentazione del Dossier, è intervenuto Andrea Nanetti (fondatore di AEAC Associazione esposti amianto di Correggio), figlio di Luciano ex lavoratore Cemental deceduto a causa dell’amianto, che ha testimoniato l’assenza di misure di sicurezza a fronte di leggi che imponevano la protezione dalle polveri. Bruno Pesce, ha portato la testimonianza della vicenda di Casale Monferrato e del processo ETERNIT. Cinzia Storchi del COR-Renam (il registro dei mesoteliomi) ha fatto il punto dei dati Epidemiologici nella nostra regione, in provincia ed a Correggio (Vedi dati comuni RE e Correggio)  , esprimendo preoccupazione per il numero di malattie rilevate in regione che continuano a rimanere a livelli alti (circa 145 in media all’anno nel periodo 2012-2015). Nicola Pondrano ha parlato del Fondo Vittime Amianto, denunciando i ritardi ed i limiti nelle prestazioni alle vittime familiari ed ambientali, pur valorizzando i risultati positivi raggiunti per la spinta del sindacato e delle associazioni. Il sindaco di Rubiera  Emanuele Cavallaro ha illustrato i positivi risultati ottenuti nel suo comune nelle bonifiche succedute alla mappatura generalizzata dell’amianto. La Dr.ssa Adriana Giannini (responsabile del Dipartimento di salute pubblica Regione ER) ha illustrato le linee su cui si sta costruendo il Piano Amianto della Regione Emilia Romagna (PARER). Claudia Ferrari dell’Assessorato all’ambiente è intervenuta sui temi dello smaltimento dell’amianto.

Le conclusioni di Andrea Caselli hanno affrontato due argomenti.

L’iniziativa, riuscita nella sua partecipazione, a sollevato grande attenzione, anche in riferimento agli interventi pubblici del giugno e luglio scorso (vedi l’inserzione a pagamento pubblicata  su un quotidiano dagli “amici della famiglia Ponti” (proprietari della Cemental))  e ad una certa distanza degli amministratori pubblici di Correggio che non ha permesso di arrivare ad una iniziativa pubblica nel teatro cittadino con la presenza degli studenti delle scuole di Correggio.

(*)“Il Capitale non ha riguardi per la salute e la vita dell’operaio, quando non ne sia costretto a tali riguardi dalla società”. (K. Marx – Il Capitale, 1867).

(**) Art. 32.La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti.
Art. 41. L’iniziativa economica privata e` libera. Non può svolgersi in contrasto con l’utilità sociale o in modo da recare danno alla sicurezza,
alla libertà, alla dignità umana.

 

Vedi la galleria fotografica (foto di Noella Bardolesi)

I video dell’iniziativa:

Il video completo dell’assemblea di Correggio (migliore qualità)

oppure i singoli interventi

Renzo Giannoccolo – Segretario CDL-CGIL Correggio
Guido Mora – Segretario Generale CDL-CGIL Reggio Emilia
Andrea Nanetti – Associazione Esposti Amianto Correggio
Cinzia Storchi – Cor-RENAM
Emanuele Cavallaro – Sindaco Comune di Rubiera (RE)
Nicola Pondrano – CGIL Consiglio di Amministrazione Fondo Vittime Amianto
Dr.ssa Adriana Giannini – Regione E-R Resp. Dipartimento Salute Pubblica
Claudia Ferrari – Regione E-R Assessorato Ambiente
Ciro Maiocchi – Resp. Salute e Sicurezza CGIL Reggio Emilia
Bruno Pesce – Afeva Casale Monferrato

Andrea Caselli – Presidente AFeVA Emilia Romagna

Annunci

One thought on “CEMENTAL IERI, AMIANTO OGGI: il resoconto di una giornata importante per la giustizia e la prevenzione

  1. Pingback: Processo CEMENTAL: l’udienza del 13 febbraio 2017 – le incredibili testimonianze degli ex-sindaci |

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...