OGR dalla resistenza al fascismo alla lotta all'amianto

OGR dalla resistenza alle lotte per la salute: il 27 ottobre 2018 “Voci dalle officine resistenti” un live di Frequenze Partigiane

Bologna, 16 ottobre 2018

 

Su una idea di Frequenze Partigiane rubrica in onda su Radio Frequenza Appennino, AFeVA Emilia Romagna, l’ANPI Provinciale, la Casa del Popolo Venti Pietre organizzano un “live” dal titolo

“VOCI DALLE OFFICINE RESISTENTI – LA RESISTENZA NELLE FABBRICHE BOLOGNESI”

(scarica la locandina .JPG)

(scarica il volantino .pdf)

Sabato 27 ottobre 2018 – dalle ore 18.00

alla CASA DE POPOLO VENTI PIETRE

Via Marzabotto, 2 BO

Un “live” di Frequenze Partigiane condotto da Manuel Mesoraca e Enrico Franchini

Letture a cura dell’Accademia G.Garrone

Allievi/Attori dell’Accademia Galante Garrone:

Miriam Lo Pumo

Diego Delfino

Gabriele La Luna Ferrara

leggono i testi delle lapidi partigiane del quartiere e il testo sulle Officine Grandi Riparazioni ricavato dalle fonti storiche e adattato dallo scrittore Massimo Vaggi.

Nel corso dell’iniziativa sarà presentata da Andrea Caselli (presidente dell’Associazione Familiari e Vittime dell’Amianto Emilia Romagna) la mobilitazione per salvaguardare assieme ai monumenti ai caduti della resistenza e del lavoro , il Museo dell’OGR e lo stabilimento storico (oggi vuoto da attività produttive).

I martiri dell’OGR

Sarà possibile firmare la petizione sulle OGR, la stessa la si può firmare anche on line.

FIRMA QUI

Al termine dell’iniziativa BUFFET e GRIGLIATINA ad Offerta Libera curata da Venti Pietre.

Il ricavato della serata sarà devoluto al “Comitato rigenerazione – No speculazione”

aderiscono e partecipano:

sez ANPI  “Mario Ventura” S.Viola

sez ANPI  “63.a Brigata Bolero” Borgo Panigale

sez ANPI  “Gianna Tarozzi” Barca

Sfoglia l’opuscolo della Regione Emilia-Romagna su Italo Boccafogli 

Tesimonianza di Giordano Ferri – Partigiano incaricato di Formare il CLN delle Officine

Il documento del CLN delle Officine Grandi Riparazioni fatto votare in assemblea

Prima dell’Amianto, prima delle lotte per la salute, vennero le lotte partigiane contro il NAZIFASCISMO.

Gli operai delle OFFICINE GRANDI RIPARAZIONI, quelli delle fabbriche della zona ovest di Bologna (Weber, Calzoni, Ducati ecc…) svolsero un ruolo importante nella RESISTENZA.

Gli scioperi del 1° marzo 1944, i bombardamenti alleati sulla città e le distruzioni che ne seguirono, gli uomini e le donne che sacrificarono la loro vita, il CLN e la difesa e la ricostruzione  degli impianti.

E’ in questa storia che affondano le radici di una storia operaia che nei 50 anni successivi ha continuato a svolgere un ruolo primario nel progresso industriale, sociale e politico del paese.

Anche quando la classe dirigente ha smarrito l’impegno di onorare la Costituzione, negli anni ’50 ha represso ed epurato i lavoratori dalle fabbriche a causa delle loro idee e causato con il proprio comportamento un danno incalcolabile ai lavoratori ed alla loro salute (300 morti per l’amianto alle OGR), i lavoratori hanno continuato a battersi per il lavoro e per la salute.

Per tutelare la memoria oggi ci battiamo per il museo OGR, per la salvaguardia dello stabilimento  e per la sua bonifica.

Vedi sul sito di afeva la notizia e scarica la petizione 

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...