comunicato stampa/eternit bis/Senza categoria

ETERNIT trial in Turin: Stephan Schmidheiny sentenced to 4 years for murder

Turin, May 23, 2019 ETERNIT trial in Turin: Stephan Schmidheiny sentenced to 4 years for murder Press release AFeVA Casale Monferrato Following the verdict of the Turin Court of the Turin Court issued today (May the 23rd, 2019) in the case for manslaughter of an Eternit worker of the Cavagnolo plant and a local resident … Continua a leggere

Processo ETERNIT Torino: condannato Stephan Schmidheiny a 4 anni per omicidio colposo
eternit bis/processo

Processo ETERNIT Torino: condannato Stephan Schmidheiny a 4 anni per omicidio colposo

Bologna, 23 giugno 2019 Si è concluso il processo di Primo grado presso il tribunale di Torino a Stephan Schmidheiny  padrone della ETERNIT: condannato a 4 anni per omicidio colposo e l’interdizione per cinque anni dai pubblici uffici, per la morte di due lavoratori dello stabilimento ETERNIT di Cavagnolo. Schmidheiny dovrà versare una provvisionale di … Continua a leggere

ETERNIT: sentenza Corte di Cassazione – 4 i processi per omicidio colposo (aggravato) – Continua la richiesta di GIUSTIZIA
eternit bis

ETERNIT: sentenza Corte di Cassazione – 4 i processi per omicidio colposo (aggravato) – Continua la richiesta di GIUSTIZIA

Bologna, 15 dicembre 2017 A Roma, davanti al “palazzaccio”  sede della Corte Costituzionale, si sono radunati le delegazioni di AFeVA Casale Monferrato e di AFeVA Emilia Romagna ed i rappresentanti di CGIL Nazionale, Emilia Romagna e Piemonte, assieme al Sindaco di Casale Monferrato, fin dal mattino del 13 Dicembre 2017. Ex lavoratori degli stabilimenti di … Continua a leggere

ETERNIT-BIS: derubricata la responsabilità di Schmidhney ad omicidio colposo, demolito il processo unico
eternit bis/giustizia

ETERNIT-BIS: derubricata la responsabilità di Schmidhney ad omicidio colposo, demolito il processo unico

30 novembre 2016 Noi conosciamo la verità, i morti dell’ETERNIT erano stati messi in conto dai proprietari dell’Azienda, c’era piena consapevolezza di ciò che sarebbe accaduto continuando la produzione di amianto a quelle condizioni, e non si può negare che si trattasse di omicidio volontario. Questa è la nostra verità. Una verità che difficilmente emergerà come … Continua a leggere